La cultura del marchio Caffè Diemme
Dal 1927 esploriamo il mondo del caffè in tutte le sue declinazioni perché possa diventare un’esperienza di gusto.
Caffè Filtro
Tipo americano. È il metodo più diffuso in America e nel nord Europa.
Si utilizza una macchina composta da serbatoio, filtro e caraffa.
Il caffè macinato viene inserito in un filtro di carta collocato nella parte superiore, viene versata l’acqua nel serbatoio di carico e quest’ultima, una volta riscaldata, per effetto della gravità cade nella caraffa sottostante, attraversando il caffè.
Utilizza caffè tostati chiari, con una macinatura media.
Si ottiene un caffè profumato e al tempo stesso delicato; la sensazione è di gustare una tisana.
Cold Brew
È una tecnica di estrazione a freddo, che dura dalle 8 alle 12 ore.
L’estrazione avviene con acqua a temperatura ambiente posta su un serbatoio superiore.
Attraverso un rubinetto l’acqua scende una goccia alla volta, estraendo il caffè sottostante per infusione.
L’infuso viene servito freddo con aggiunta di ghiaccio.
Utilizza caffè tostati chiari con una macinatura molto grossa.
Questo metodo mantiene perfettamente gli aromi del caffè e consente di ottenere una bevanda poco amara, a basso contenuto di caffeina.
Syphon
È un’estrazione considerata moderna, ma in realtà fu creata da Madame Vassieux nel 1842.
Viene utilizzata un’attrezzatura che ricorda gli strumenti dell’alchimista, composta da due globi di vetro, con cui si estrae il caffè sfruttando la tecnica sottovuoto.
Una fiamma, scaldando l’acqua, crea una pressione che trasporta l’acqua dal globo sottostante a quello superiore, in cui è presente il caffè macinato.
Alla fine dell’infusione, grazie alla decompressione, la bevanda torna nel globo sottostante.
Utilizza caffè tostati chiari, con una macinatura medio-fine.
Il risultato in tazza è deciso e ricorda il gusto del caffè estratto con la moka.
V60°
Fa parte dei manual drip, ovvero dei sistemi manuali di estrazione del caffè tramite gocciolamento.
Nasce attorno al 1940, prima dell’invenzione della macchina per caffè filtro.
L’attrezzatura è composta da un cono forato sul fondo, con linee in rilievo di forma elicoidale, inclinate a 60 (da cui il nome V60).Sul cono viene posto il caffè macinato all’interno di un filtro di carta e l’acqua viene versata manualmente con movimento rotatorio.
Utilizza caffè tostati chiari, con una macinatura medio-grossa.
Si ottiene una tazza molto pulita e dolce, che esalta al massimo l’aroma del caffè.
La pasticceria di nostra produzione
L’arte della lievitazione non significa necessariamente parlare di sola pizza. Il nostro chef Paolo produce personalmente tutta la pasticceria che trovare quotidianamente al Diemme. Briochoes e croissant, sfogliatine alla frutta, pasticceria classica, plum cake e torte. In stagione produciamo solo per consumo interno i grandi lievitati della tradizione come la colomba pasquale e il panettone.